La nuova governance di Ionian Shipping Consortium

“La nuova governance di Ionian Shipping Consortium è pronta a ribadire la centralità della portualità Tarantina all’interno di qualunque ipotesi di sviluppo del territorio”: questa la risultanza più importante della prima riunione del nuovo Consiglio Direttivo che è composto da Pina Agnino, Marco Caffio, Alessandro Di Persio in rappresentanza di CNT, Luigi Guida Presidente, Antonio Mantua, Giuseppe Melucci, Gerardo Pentassuglia, Francesco Prisco e Arcangelo Santamato.

“Il Porto di Taranto è una grande realtà. I suoi moli, la vasta retroportualità a disposizione di nuovi insediamenti logistici e produttivi ma anche dei tradizionali clienti del nostro porto, l’eterogeneità di approdi attrezzati e fondali adeguati a tutte le richieste , la connettività con il sistema stradale e ferroviario, l’asse infrastrutturale con l’aeroporto di Grottaglie ne fanno un hub indispensabile al mezzogiorno d’Italia quale terminale dei collegamenti intermediterranei ma anche di quelli provenienti dal resto del mondo”. Partendo da questa constatazione, gli operatori marittimi e i professionisti del settore aderenti a ISC, rilanciano sulla necessità di un’azione inclusiva e coinvolgente che metta assieme tutti gli attori del territorio per confermare, anche e soprattutto in chiave culturale, la marittimità di Taranto. E il Presidente Luigi Guida specifica meglio:

“Il porto di Taranto e le sue potenzialità ancora non del tutto espresse. La grande retroportualità logisticamente attrezzata per qualunque esigenza. I moli e gli attracchi con le profondità adeguate a tutte le esigenze della clientela nazionale e internazionale. Tutte peculiarità della nostra portualità ma che sono soltanto una delle parti che identificano la grande valenza strategica del Porto di Taranto. Ma se le infrastrutture materiali sono realizzabili ovunque, l’unicità viene dalla portanza strategica della qualificazione delle professionalità locali in ambito marittimo. Un universo umano qualificato e innovato, quello del cluster ionico, patrimonio della città e di tutto il mezzogiorno. E le difficoltà, mai assenti, sono superabili soltanto con un approccio inclusivo e mai divisorio. Insomma, i ponti che abbelliscono Taranto siano davvero unificanti in un percorso di crescita comune che possa consegnare al nostro futuro economico e quindi sociale, traguardi raggiungibili e vincenti”

In questo senso nei prossimi mesi, mettendo a frutto quanto già fatto dal Consorzio sotto la presidenza di Rinaldo Melucci prima e di Walter Musillo poi, si continuerà, in maniera collegiale, nel lavoro di confronto e collaborazione con la Marina Militare, con gli enti locali, con l’Università e, naturalmente, con l’Autorità di Sistema del Porto di Taranto per continuare a centralizzare il water front ionico nella costruzione di un futuro praticabile per le giovani generazioni.

0
0
0
s2smodern
powered by social2s

Ionian shipping Consortium

Addresses

Taranto

Piazza Carbonelli 2/A - 74123 Taranto

  +39 099 4609497      +39 099 3789900    info@isctaranto.com

Brindisi

Vico Dè Lubelli, 8 - 72100 Brindisi

  +39 0831 523514

Contact us